Now Reading
Le migliori proposte di stile dal Festival di Sanremo 2024, secondo la selezione di StarsSystem

Le migliori proposte di stile dal Festival di Sanremo 2024, secondo la selezione di StarsSystem

Serena Casellato
immagini starssystem copia

Un anno di attesa, un tripudio di emozioni: il Festival di Sanremo 2024 è appena terminato e a vincerlo è stata Angelina Mango. La 74ª edizione è stata, indubbiamente, un’edizione da record. Ascolti alle stelle per un susseguirsi di momenti scanditi dalla musica e dallo stile.

Ad aprire le danze Clara Soccini in Armani Privé

Prima in scena, Clara Soccini, l’ultima vincitrice di Sanremo Giovani e star di Mare Fuori, che si presenta in un’incantevole creazione d’archivio. Indossa un lungo abito Giorgio Armani Privé, strapless, realizzato con un tessuto olografico. Il maxi taglio in vita svela una fascia scintillante dai bagliori argentei, un richiamo immediato al suo brano Diamanti Grezzi. Un connubio di moda e musica, dove ogni dettaglio racconta una storia di luce.

Le 6 migliori proposte di stile dal Festival di Sanremo 2024, secondo la selezione di StarsSystem

Marco Mengoni al Festival di Sanremo 2024: tra palco e stile, l’artista co-conduttore in un capolavoro di Atelier Versace

Marco Mengoni ha regalato al Festival una sorprendente novità: per la prima volta, ha calcato il palco non da cantante, bensì come co-conduttore accanto al padrone di casa Amadeus. Tuttavia, la sua anima di artista ha trionfato in ogni aspetto, soprattutto nel mondo dello stile. Tra tutti i suoi outfit, il terzo ha catturato la nostra attenzione, un capolavoro firmato Atelier Versace che incarna lo spirito del leather style, ormai capo evergreen sulle passerelle Uomo e Donna da diverse stagioni. 

2 1

Il cantante si fa interprete delle tendenze del momento sfoggiando un completo con blazer dal colore burgundy, una delle sfumature più in voga del momento. Questo look esclusivo è stato realizzato su misura per Mengoni, tratto da un modello originale creato dalla maison per Prince negli anni Novanta.

La spilla Tiffany ‘Bird on a Rock’ completa l’outfit indossato da star come Michael B. Jordan e Jay-Z

Un tocco di classe inconfondibile completa l’outfit: la celebre spilla Bird on a Rock di Tiffany, indossata nel corso degli anni da star del calibro di Michael B. Jordan e Jay-Z. Questo particolare gioiello, creato negli anni Sessanta dal leggendario direttore creativo del marchio, Jean Schlumberger, è diventato una pietra miliare nel mondo della moda.

collezione jean schlumberger by tiffanyfoulard bird on a rock 72020634 1055849 ED

Schlumberger si ispirò a un Cacatua giallo, avvistato durante i suoi viaggi in Asia e nei Caraibi, il cui piumaggio si armonizzava perfettamente con il famoso diamante Tiffany dello stesso colore, presente nella versione originale della spilla. Da allora, questa creazione è stata reinterpretata in diverse varianti, abbinando pietre preziose di ogni genere.

In questo straordinario mix di nostalgia e modernità, Mengoni rappresenta un ponte tra epoche, portando avanti l’eredità di artisti indimenticabili.

Mahmood in total black: sensualità ed eleganza durante l’esibizione di ‘Tuta Gold’

Sensuale, avvolto in un’eleganza fluida e avvolgente, Mahmood ha catturato l’attenzione con un look total black per la sua seconda esibizione, accompagnando l’atmosfera con il brano “Tuta Gold“. La mente creativa dietro questa creazione è la talentuosa stylist Lisa Jarvis, che ha deciso di superare ogni barriera di genere.

3 1

Il suo outfit comprende un top attillato dal taglio asimmetrico, realizzato con un tessuto semi trasparente, pantaloni a zampa dalla vita altissima e stivali in pelle dall’effetto scultoreo, con tacco Grill Kiss, appositamente ideati dal geniale designer Rick Owens per essere indossati con sicurezza anche dagli uomini.

Infrangendo ulteriormente gli schemi e sottolineando il messaggio di libertà veicolato dall’intero look, un’incantevole combinazione di Glass skin e un velo di blush ha creato un trucco dall’effetto sunkissed. Come tocco finale, due orecchini dorati hanno illuminato l’ensemble, contribuendo a rendere indimenticabile ogni istante di questa straordinaria performance.

Angelina Mango: esplosione di energia nell’eclettico stile firmato Etro by Marco de Vincenzo

L’eclettico stile di Angelina Mango a Sanremo, orchestrato magistralmente da Nick Cerioni, è un’esplosione di energia che prende forma in una vivace creazione firmata Etro by Marco de Vincenzo. L’abito lungo, protagonista indiscusso, racchiude maniche lunghe dalla silhouette aderente, interamente rivestite da un mix esplosivo di texture e pattern multicolor dal sapore tribale. Il vestito è completato da un corpetto in tinta legato in vita con un elegante nastro nero, aggiungendo un tocco di sofisticata audacia.

4 1

La scelta delle calzature, in perfetta sintonia con la personalità esuberante di Angelina, vede l’impiego di massicce Mary Jane nere, abbinando la tendenza del momento con calzini bianchi che accentuano il suo stile unico. Ma l’attenzione ai dettagli non si ferma qui. Il beauty look di Angelina è un viaggio nel tempo, un omaggio alle tendenze d’inizio Millennio. La sua coda alta e tirata, decorata con una serie di treccine e applicazioni sparkling, è un chiaro richiamo al glamour retrò, aggiungendo un tocco di magia alla sua presenza sul palco di Sanremo.

Giorgia in Dior: eleganza senza tempo e cambi d’abito sorprendenti nell’affascinante co-conduzione di Sanremo 2024

Tra le stelle che illuminano il palcoscenico del Festival di Sanremo 2024, una risplende con un’eleganza senza tempo: Giorgia, co-conduttrice straordinaria della seconda serata, vestita in abiti Dior.

5 1

Dalle foto di presentazione con Amadeus e Fiorello, attraverso la conferenza stampa, Giorgia ha dipinto il palco di bianco e nero, mescolando audacemente contrasti e armonie. Nel corso della serata, ha poi sorpreso con un secondo cambio d’abito, sfoggiando tonalità nude e confermando il suo stile raffinato e poliedrico.

ll radioso stile di Teresa Mannino: oltre al vestito c’è di più

Nella terza serata del Festival di Sanremo 2024, un’altra straordinaria co-conduttrice ha affascinato il pubblico con il suo splendido sorriso: l’eclettica attrice comica Teresa Mannino. Rispondendo con uno stile incredibile alla chiamata di Amadeus, Teresa ha illuminato il palco del Teatro Ariston con una serie di look estrosi e divertenti, perfettamente in sintonia con la sua personalità spumeggiante.

See Also
1

I suoi desideri di stile hanno preso vita grazie alla creatività di Fausto Puglisi, compatriota siciliano e complice di questa avventura. La collezione ha visto protagonista una serie di look due pezzi, con bluse dal taglio morbido e pantaloni a zampa d’ispirazione hippie, che omaggiano gli anni ’70 e si adornano di fantasie piumate o tigrate.

immagini starssystem

La palette cromatica, luminosa e accattivante, spazia dal ghiaccio al rosa confetto, all’ottanio, chiudendo con il nero in un finale scintillante. Ogni abito è un mix di tessuti e dettagli che riflettono l’essenza vivace di Teresa Mannino.

Lorella Cuccarini celebra la moda sostenibile sul palco dell’Ariston

Se Marco Mengoni ha reso omaggio al Made in Italy vestendo griffe come Armani, Valentino, Fendi e Versace, se Giorgia invece si è affidata a Dior e Teresa Mannino a Fausto Puglisi, direttore creativo di Roberto Cavalli, Lorella Cuccarini torna alla conduzione di Sanremo a distanza di 31 anni portando look d’archivio, a cura della stylist Sole Galanti, celebrando così la moda sostenibile.

Per chiudere la serata, la showgirl ha scelto Roberto Cavalli, un lungo slip dress di seta del 2003, semplice nella linea ma dirompente nella stampa mistica. L’effetto bagnato dei capelli, scelto per l’acconciatura, mette i risalto gli orecchini e la collana vintage di Salvati.

58A248E2 5569 4A96 9331 BE45ECA7F0DA

All’indomani di una serata ricca di emozioni, con Angelina Mango vincitrice, chiudiamo questa meravigliosa edizione del Festival con uno dei look più belli ed eleganti dell’ultima serata.

Dopo tanto black… un tocco di bianco per i Santi Francesi

Il viaggio dei Santi Francesi nell’estetica seducente e sofisticata di Dolce & Gabbana si conclude, dopo una serie di look neri e grigi, con il total white, a cura della stylist Daniela Mimina Cornacchia. Per Alessandro De Santis una giacca bolero squadrata col petto nudo, come vogliono le ultime tendenze, accompagnata da raffinati guanti bianchi e un candido pantalone largo. Per Mario Francese una blusa trasparente in pizzo macramé.

4369C2D2 F7E0 49D5 ADDD E8584D0CA3B0

Ora non ci resta che celebrare la vittoria della prima vincitrice donna da dieci anni a questa parte e attendere i meravigliosi look che ci riserverà sul palco dell’Eurovision. Noi stiamo già facendo il conto alla rovescia, e voi?

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Tutti i contenuti sono Copyright 2012-2023 StarsSystem.
StarsSystem è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano al n°277.
Editata da Edizioni Peacock srl - Milano - P.IVA 09577320964

Scroll To Top